Skip to content

Smlight SLZB-06M : dongle Zigbee Ethernet POE EFR32MG21 Zigbee2Mqtt

Smlight SLZB-06M è un dongle Zigbee 3.0 Ethernet, PoE, USB o WiFi progettato per integrarsi con Zigbee2MQTT e Home Assistant ZHA.

Perché Smlight SLZB-06(M) ha questo prezzo?

Smlight SLZB-06M è un adattatore Zigbee con supporto Ethernet, USB, WiFi e POE, fornito già flashato e pronto all’uso. Può servire come gateway Zigbee 3.0 in piattaforme di automazione domestica Open Source come Zigbee2MQTT, Home Assistant e ZHA.

Offre due modalità di funzionamento: LAN e USB, con la possibilità di passare da una all’altra tramite il firmware o un pulsante. Ciò consente di collegare più coordinatori Zigbee a un server, estendendo la copertura e facilitando l’integrazione in un’unica istanza di Home Assistant.

Vantaggi e svantaggi del dongle Zigbee POE SLZB-06 M

Vantaggi

  • Tecnologia Zigbee 3.0: se state cercando di unificare la vostra casa intelligente, la tecnologia Zigbee è una scelta eccellente e questo dongle SLZB-06M può essere utilizzato come coordinatore o router.
  • Coordinatore o router: è possibile scegliere due modalità Zigbee 3.0 (coordinatore o router).
  • Flessibilità: è possibile utilizzare SLZB-06M come dongle Zigbee 3.0 per LAN, WiFi o USB.
  • Supporto POE: è possibile alimentare il dongle SLZB-06M tramite PoE o Type-C. Supporta lo standard 802.3af PoE.
  • Lunga portata: l’adattatore Zigbee SLZB-06M è dotato di un amplificatore integrato da +20 dB e di un’antenna da +5 dB che consentono di coprire ampi spazi.
  • Compatibilità: questo dongle Smlight Zigbee è compatibile con Zigbee2Mqtt e ZHA, quindi può essere utilizzato con Home Assistant e Jeedom.

Svantaggi

  • Dimensioni: il dongle Zigbee SLZB-06 M occupa spazio, quindi bisogna tenerne conto.

Esempio di utilizzo personale del dongle Zigbee SLZB-06M

Esempio di utilizzo professionale del dongle Zigbee SLZB-06 M

Confronto Smlight SLZB-06 M vs altri

Caratteristiche tecniche SLZB-06M Smlight

  • Chip principale Zigbee 3.0: EFR32MG21 di Silicon Labs
  • Chip di controllo principale: ESP32 di Espressif
  • Convertitore USB/UART: CP2102
  • Rete Ethernet: LAN8720
  • Guadagno di uscita: +20 dB
  • Guadagno d’antenna aggiuntivo: +5dB
  • Supporto Ethernet: Sì
  • Supporto Wi-Fi: Sì
  • Supporto PoE: Sì
  • Standard PoE: IEEE802.3af (15W)
  • Controllo USB Type-C: Sì
  • Avvio automatico ESP32: sì, tramite DTR / RTS
  • Pre-flash: Sì, Zigbee ed ESP
  • Modalità coordinatore Zigbee 3.0: Sì
  • Modalità router Zigbee 3.0: Sì
  • Da Zigbee a Ethernet: Sì
  • Da Zigbee a USB: Sì
  • 3 modalità: da Zigbee a Ethernet, WiFi o USB
  • Disponibile in 15 lingue
  • Supporto del plug-in VPN Wireguard per l’assistente domestico
  • Aggiornamenti live di Zigbee e Core, aggiornamenti automatici programmati
  • Connessione sicura, whitelist
  • Impostazioni e controlli completi
  • Interfaccia regolabile e sofisticata con modalità luce/buio
  • Guida integrata per tutte le configurazioni
  • Per uso personale e professionale

Tutorial sull’uso di SLZB-06M e SLZB-06

Scoprite le diverse funzioni del dongle SLZB-06M o SLZB-06 Zigbee.

Zigbee è un riferimento per creare la vostra casa intelligente e ci sono diversi dongle USB che integrano questa tecnologia e oggi scopriremo il dongle dell’azienda ucraina Smlight.

Ma aspettate un attimo, le dimensioni di questo dongle Smlight SLZB-06M sono probabilmente sorprendenti se confrontate con i modelli di altri marchi popolari come Sonoff, Aeotec, Conbee o Skyconnect.

È più di un semplice dongle Zigbee.

Questo dongle è disponibile in diverse versioni, come il modello SLZB-06 che integra un chipset CC2652P di Texas Instrument.

E SLZB-06M che integra un chipset EFR32MG21 di Silicon Labs.

Questi due modelli funzionano sia con ZHA che con Zigbee2Mqtt e sono quindi compatibili con Home Assistant e gli hub Jeedom.

Se apriamo la confezione, possiamo notare diversi dettagli interessanti.

Per cominciare, questo dongle Smlight SLZB-06M è dotato di una porta Ethernet ed è notevole in quanto vi permetterà di collegarlo al router senza doverlo collegare via USB direttamente all’hub di automazione domestica, il che è molto utile per una serie di motivi, ad esempio:

  • Mancanza di spazio nelle porte USB del nostro hub di automazione domestica.
  • Per non occupare una porta USB di questo hub domotico, che a volte ci serve per altre funzioni.
  • Per evitare disconnessioni del dongle dovute alla mancanza di alimentazione sufficiente quando è collegato direttamente a un hub domotico.
  • Per evitare interferenze di comunicazione, allontanare il dongle dall’hub domotico. Ad esempio, Skyconnect propone un cavo deportato per il suo dongle, anche se saremo limitati a una distanza di 50 cm, quindi non avremo sufficiente flessibilità.

E a proposito di posizione, l’aspetto molto interessante è che è possibile collocare l’hub domotico in un’area poco strategica per coprire le comunicazioni dei dispositivi Zigbee, ad esempio in un locale tecnico.

In alternativa, è possibile collocare l’hub domotico in un armadio elettrico in metallo, perdendo così la portata della comunicazione Zigbee.

Quindi questo dongle, essendo in grado di funzionare via Ethernet, può essere installato in qualsiasi area strategica della casa o dell’edificio senza dover essere collegato direttamente via USB all’hub domotico.

Ma non è tutto!

Questo dongle Zigbee funziona anche su POE, cioè può recuperare l’alimentazione direttamente da un cavo Ethernet collegato a un router POE.

Pertanto, se si dispone di un router di questo tipo, non è nemmeno necessario un alimentatore aggiuntivo, poiché questo dongle può essere collegato a tale router.

Naturalmente, se non si dispone di un router POE, è possibile aggiungere un alimentatore USBC.

Un dettaglio interessante è che il produttore integra nella confezione un accessorio che è un convertitore da micro USB a USBC, se ne avete bisogno.

Un altro criterio molto interessante è che questo dongle può essere collegato anche via WIFI, cioè se non si vuole collegare questo dispositivo via USB all’hub domotico o via Ethernet a un router, si ha anche la flessibilità di collegarlo via WIFI e coprire così un’area strategica della casa senza complicazioni.

Vale la pena notare che è anche possibile collegare questo dongle via USB all’hub domotico come qualsiasi altro dongle Zigbee, ma trattandosi di un dongle di grandi dimensioni, non sarebbe il più adatto in questo caso.

L’antenna incorporata di questo dongle Zigbee è dotata di un amplificatore integrato da +20 dB e di un’antenna da +5 dB ed è ruotabile, in modo da poter coprire grandi distanze in modo strategico; naturalmente, la portata della comunicazione varia a seconda dell’ambiente.

Per installare questo dongle, l’azienda Smlight facilita il compito con un righello con i marcatori.

E due viti per fissare il dongle.

Oppure possiamo attaccarlo grazie a 2 adesivi.

Una volta installato il dongle, si possono vedere 4 tipi di LED.

  • Giallo per indicare che il modulo è acceso.
  • Il colore blu indica che il coordinatore sta operando in modalità USB.
  • Il colore verde indica che Zigbee2MQTT è collegato e che la rete Zigbee è funzionante.
  • Rosso, attualmente non utilizzato ma riservato a Zigbee2MQTT.

Ora scopriamo come configurare questo dongle per utilizzarlo con Zigbee2Mqtt o ZHA.
Un altro dettaglio interessante di questo dongle è che non è necessario cercare il suo indirizzo IP, basta digitare nel browser slzb-06m.local o slzb-06.local a seconda del modello scelto.

In questa interfaccia, la prima cosa da fare è cambiare la lingua.

Ora, dal pannello, possiamo vedere le informazioni generali del dongle, come la modalità di connessione corrente Ethernet, WIFI o USB. Possiamo anche vedere le informazioni sul prodotto.

Possiamo vedere lo stato della connessione Ethernet o WIFI.

Se si va su Modalità, è possibile cambiare in qualsiasi momento la modalità di utilizzo di questo dongle, ad esempio da Zigbee a Ethernet, da Zigbee a WIFI o da Zigbee a USB.

Nella rete, se si desidera, è possibile impostare l’indirizzo IP del dongle.

Se invece colleghiamo il dongle al WIFI, dobbiamo cercare la nostra rete WIFI e collegarlo a questa rete.

Ora, se accediamo a Z2M e ZHA, abbiamo le informazioni su come dobbiamo configurare il nostro dongle se lo usiamo con Zigbee2MQTT; tra l’altro, copierò queste informazioni dato che testerò questo dongle con Zigbee2MQTT.

Abbiamo anche le informazioni di configurazione con ZHA.

E se lo utilizziamo via USB.

Per quanto riguarda la sicurezza, abbiamo opzioni che si occupano proprio di sicurezza.

In VPN, abbiamo il supporto VPN per il componente aggiuntivo Wireguard per Home Assistant.

In Impostazioni e Strumenti sono disponibili altre opzioni, come la possibilità di cambiare il nome del dongle e di riavviarlo.

Abbiamo accesso agli aggiornamenti del firmware, il che è molto interessante per far evolvere questo dongle nel tempo.

Abbiamo la possibilità di modificare gli indicatori LED, ad esempio disattivandoli se ci disturbano o addirittura definendo un periodo di disattivazione, ad esempio durante la notte.

Possiamo stabilire l’ora nel nostro Paese.

E abbiamo un registro di sistema.

In circa, possiamo accedere al sito ufficiale dell’azienda Smlight. Possiamo anche leggere il manuale del dispositivo, contattare l’azienda e saperne di più su questa società ucraina.

Ora vedremo come utilizzarlo con Home Assistant e, naturalmente, la procedura può essere applicata anche a Jeedom.

Se avete visto il mio contenuto su Zigbee2Mqtt e Home Assistant, saprete che, a mio parere, è la migliore opzione oggi per avere un’esperienza avanzata di casa intelligente con dispositivi che comunicano con la tecnologia Zigbee.

Scopriamo quindi come utilizzare questo dongle Smlight con Zigbee2MQTT.

A tale scopo, andiamo su “Impostazioni”, “Componenti aggiuntivi”, possiamo attivare il pannello laterale Zigbee2MQTT per vederlo in seguito sul lato della nostra interfaccia, e andiamo su “Impostazioni”.

In serie, avevo le informazioni del dongle Skyconnect Zigbee, quindi le sostituirò con quelle che corrispondono a questo dongle Smlight e che si trovano nella sua interfaccia, come abbiamo visto in precedenza.

Incollare queste informazioni, fare clic su Salva e riavvia.

A questo punto, fare clic su “Reset” sotto “Informazioni” in Zigbee2MQTT.

E seguiamo i log. Dopo qualche secondo, vediamo che le informazioni di ZigbeeMQTT sono state avviate, quindi ora potremo accedervi nell’interfaccia Zigbee2MQTT.

Come se non bastasse, un altro grande vantaggio che ho riscontrato nei miei test è che tutti i dispositivi Zigbee che avevo collegato al mio dongle Skyconnect e che ho sostituito con il mio dongle Smlight, rispondono a questo nuovo dongle, quindi è un dettaglio molto interessante, poter sostituire il dongle Zigbee senza dover collegare di nuovo i dispositivi, anche se, naturalmente, questo si basa sui miei test e potrebbe non essere il caso in altri ambienti.

E naturalmente, con questo dongle, potremo collegare nuovi dispositivi Zigbee.

Dopo qualche secondo, appaiono i nuovi dispositivi Zigbee che abbiamo collegato.

Ecco fatto, ora abbiamo il controllo della nostra casa intelligente con i dispositivi Zigbee grazie a questo dongle Smlight.

Se si desidera utilizzare ZHA invece di Zigbee2MQTT, andare su “Impostazioni” e “Dispositivi e servizi”.

Il dongle Smlight è disponibile nell’interfaccia e si deve fare clic su “Configura”.

Apparirà un popup e si dovrà fare clic su “Invia”.

A questo punto, è possibile selezionare la modalità “Hardware” e fare clic su “Invia”.

È possibile scegliere l’opzione “Mantieni le impostazioni della rete radio”.

Fare clic su “Fine”.

Se andiamo su “Zigbee Home Automation” e facciamo clic su “Aggiungi dispositivo”, potremo collegare i dispositivi Zigbee.

Dopo qualche secondo, vengono visualizzati i dispositivi Zigbee che abbiamo collegato.

E ora, grazie a questo dongle Zigbee e ZHA, possiamo controllare i nostri dispositivi Zigbee.

Questo dispositivo SMLIGHT presenta un altro vantaggio molto utile: può essere utilizzato anche come router Zigbee, ovvero, invece di utilizzarlo come coordinatore nella vostra installazione, è possibile utilizzarlo anche come dispositivo nella vostra rete Zigbee e questo è molto interessante se, ad esempio, volete aumentare la portata delle comunicazioni nella vostra casa o edificio, poiché questo dongle SMLIGHT è dotato di un’antenna esterna ed è anche flessibile e può essere installato sia in una presa di corrente che tramite Ethernet in un router POE.

A tale scopo, dall’interfaccia del dongle, andare su “Impostazioni e strumenti”, alla voce “Aggiornamento del firmware”.

Ora, andate su “Zigbee Wireless Update (OTA)” e fate clic su “Check for Zigbee Updates”.

È inoltre possibile aggiornare il tipo di firmware del router per utilizzare questo dongle come router nella rete Zigbee.

Dopo alcuni secondi, è possibile aggiornare la pagina e verificare che sia presente la versione del firmware corrispondente alla modalità Router.

A questo punto, dall’interfaccia Zigbee2MQTT, sarà possibile attivare la modalità di inclusione e il dongle dovrebbe unirsi automaticamente alla rete.

In caso contrario, è possibile accedere all’interfaccia locale del dongle e, in “Impostazioni e strumenti” e “Impostazioni generali”, fare clic su “Ricollega router”.

Il dispositivo è stato inserito nella rete Zigbee e può quindi contribuire a migliorare le comunicazioni dei dispositivi Zigbee.

È possibile aggiungere altri dongle SMLIGHT alla rete Zigbee seguendo la stessa procedura, sia che si tratti del modello Texas Instrument che di quello Silicon Labs.

Una volta aggiunti questi dongle, è possibile accedere alla rete mesh Zigbee e, come si può vedere, si sono create connessioni tra i diversi dispositivi, in modo da avere comunicazioni più stabili.

Questo dongle Zigbee sarà sicuramente molto interessante per molti casi d’uso ed è quindi un successo garantito.

Acquistati frequentemente insieme

Acquista ora il tuo SLZB-06M Zigbee2mqtt EFR32MG21 Dongle